martedì 20 agosto 2019
Calendario
Orari S. Messe

Feriali e Prefestivi

Orario Ore 18.00
Lunedì
Mercoledì
Venerdì
Chiesa
San Pio
Orario Ore 18.00
Martedì
Giovedì
Chiesa
S.Maria Assunta

Martedì, Giovedì e Sabato

Orario Ore 08.00
Chiesa
S.Maria Assunta
 

Festivi

Orario Ore 8.30
Chiesa
S.Maria Assunta
Orario Ore 10.00
Chiesa
San Pio
Orario Ore 11.30
Chiesa
San Pio
Orario Ore 18.00
Chiesa
S.Maria Assunta
La nuova Chiesa

La nuova Chiesa

Segui l'avanzamento della realizzazione della nuova Chiesa dedicata a San Pio da Pietrelcina.
Sostieni anche tu il progetto...

Msg Medjugorje
Messaggio di Medjugorje del 25 maggio 2014
Cari figli! Pregate e siate coscienti che senza Dio siete polvere. Perciò volgete i vostri pensieri e il vostro cuore a Dio e alla preghiera. Confidate nel Suo amore. Nello Spirito di Dio, figlioli, tutti voi siete invitati ad essere testimoni. Voi siete preziosi e io vi invito, figlioli, alla santità, alla vita eterna. Perciò siate coscienti che questa vita è passeggera. Io vi amo e vi invito alla nuova vita di conversione. Grazie per aver risposto alla mia chiamata. continua»
Riduci
Omelia del giorno
Riduci
Sfida chierichetti
Riduci
Articoli

Omelia di Papa Francesco del 20 marzo 2014

Pubblicato giovedì 20 marzo 2014 da Lorenzo Fettucciari in Omelia del giorno

“E questa è la maledizione più forte di quello che confida in se stesso o nelle forze, nelle possibilità degli uomini e non in Dio: perdere il nome. Come ti chiami? Conto numero tale, nella banca tale. Come ti chiami? Tante proprietà, tante ville, tanti… Come ti chiami? Le cose che abbiamo, gli idoli. E tu confidi in quello, e quest’uomo è maledetto”.
“Oggi, in questa giornata di Quaresima, ci farà bene domandarci: dove è la mia fiducia? Nel Signore o sono un pagano, che confido nelle cose, negli idoli che io ho fatto? Ancora ho nome o ho incominciato a perdere il nome e mi chiamo ‘Io’? Io, me, con me, per me, soltanto io? Per me, per me … sempre quell’egoismo: ‘Io’. Questo non ci dà salvezza”.
“Alla fine, alla fine, alla fine sempre c’è una possibilità. E quest’uomo, quando se ne è accorto che aveva perso il nome, aveva perso tutto, tutto, alza gli occhi e dice una sola parola: ‘Padre’. E la risposta di Dio è una sola parola: ‘Figlio!’. Se alcuni di noi nella vita, di tanto avere fiducia nell’uomo e in noi stessi, finiamo per perdere il nome, per perdere questa dignità, ancora c’è la possibilità di dire questa parola che è più che magica, è più, è forte: ‘Padre’. Lui sempre ci aspetta per aprire una porta che noi non vediamo e ci dirà: ‘Figlio’. Chiediamo al Signore la grazia che a tutti noi ci dia la saggezza di avere fiducia soltanto in Lui, non nelle cose, nelle forze umane, soltanto in Lui”.

Commenti

Attualmente non ci sono commenti. Scrivi tu il primo.

Scrivi un commento

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti! Accedi se sei già registrato oppure registrati se sei un nuovo utente
Home   |   Chiesa   |   Articoli   |   Attività   |   Catechesi   |   Gruppi   |   Calendario   |   Gallery   |   Contatti
© Parrocchia Santa Maria Assunta | P.Iva: 94002140542